Decumano e rete viaria

Pannello 03 - Ubicazione

La viabilità principale della città era costituita dal Decumano e dal Cardine, che si incrociavano in corrispondenza del Foro. Il primo era il tratto urbano della Via Ostiense che, correndo in direzione est-ovest, si dirigeva verso il mare piegando leggermente a sud. Il Cardine corrispondeva nel tratto meridionale al tracciato urbano della più antica Via Laurentina; il tratto settentrionale, creato ex novo, raggiungeva la sponda del Tevere.

Pannello 03 - Figura 1Veduta generale del Decumano e della sua prosecuzione extraurbana in corrispondenza di Porta Marina

Si dirigevano verso il fiume anche altri percorsi, come Via della Foce e la Semita (o sentiero) dei Cippi, importanti a scopi commerciali. Molti dei più importanti assi viari cittadini si impostavano su più antichi percorsi, a cui si deve l’irregolarità negli orientamenti dei diversi quartieri. Esisteva inoltre una fitta rete di vie secondarie.

Pannello 03 - Figura 2Sezione ricostruttiva del Decumano
(A. Pascolini)

Vedi anche: