Teatro

Pannello 26 - Ubicazione

Il teatro, uno dei più antichi in muratura, fu costruito negli ultimi anni del I secolo a.C., come attestato dall’iscrizione che menziona Agrippa, genero di Augusto, e fu ampliato alla fine del II secolo d.C. fino a contenere 4000 spettatori.

Un portico con botteghe (A) si apriva verso il Decumano, a cavallo del quale nel 216 d.C. fu realizzato un arco in onore dell’imperatore Caracalla in corrispondenza dell’ingresso del teatro (B). Lo stesso ingresso, la cui volta era decorata con stucchi, conduceva all’orchestra pavimentata in marmo (C), raggiungibile anche da due corridoi laterali (parodoi).

Pannello 26 - Figura 1Ricostruzione del teatro
(P. Pensabene, A. Pintucci)
Pannello 26 - Figura 2Lavori di scavo e restauro del teatro (1912)

Nella tarda età imperiale fu costruito un parapetto marmoreo che serviva a isolare la cavea (gradinata) (D) dall’orchestra durante lo svolgimento di spettacoli acquatici.

La scena (E) era movimentata da nicchie e restano alcuni elementi marmorei (tra cui i mascheroni) in origine appartenuti al fronte scena.

Pannello 26 - Figura 3Allestimento di uno spettacolo nel teatro (1952)

Per approfondire: Ostia racconta - Il restauro del Teatro

Vedi anche: