Terme di Buticoso

Pannello 66 - Ubicazione

Questo impianto termale di proprietà privata fu costruito intorno al 110 d.C. e ristrutturato alcuni decenni più tardi.

Vi si accedeva mediante un lungo ambiente di ingresso con banchine (A), decorato da pitture con motivi vegetali, che si ripetevano nel vano di fondo (B).

Le sale riscaldate erano poste nella parte occidentale: sul pavimento in mosaico di uno dei vani caldi (C) è rappresentata una figura maschile nuda accompagnata dal nome Epictetus Buticosus, in cui può essere riconosciuto il gestore delle terme.

Pannello 66 - Figura 1Dettaglio del mosaico raffigurante Epictetus Buticosus (C) Pannello 66 - Figura 2Veduta generale del mosaico del calidarium con scena marina (E)

Il calidarium (ambiente per i bagni caldi) conserva un mosaico con scena marina (Tritone e Nereide) e due vasche rivestite in marmo (E).

L’approvvigionamento idrico era garantito da una cisterna provvista di una noria (impianto di sollevamento), posta nell’adiacente Area Sacra Repubblicana.

Pannello 66 - Figura 3Veduta generale dell’affresco con motivi vegetali sul lato di fondo dell’ambiente B

Vedi anche: