Terme di Nettuno. I mosaici

Pannello 22 - Ubicazione

La visione dalla terrazza, che corrisponde al primo piano dell’edificio, consente di apprezzare l’omogeneità e la qualità della decorazione musiva dell’impianto: divinità e soggetti marini rimandano al tema dell’acqua, in evidente collegamento con la funzione termale.

Pannello 22 - Figura 2Particolare del mosaico con Anfitrite (A)

La prima sala (A) presenta Anfitrite, moglie di Nettuno, su un cavallo marino e accompagnata da tritoni; nel secondo ambiente (B) è rappresentato lo stesso Nettuno con tridente che guida una quadriga di cavalli marini, circondato da delfini e tritoni che suonano conchiglie.

Pannello 22 - Figura 1Mosaico con Nettuno sulla quadriga (B)

Il frigidarium (sala per i bagni freddi) (C) era anch’esso pavimentato con un mosaico raffigurante Scilla, il mostro che uccideva i naviganti, circondata da divinità marine.

Questi mosaici costituiscono una importante testimonianza della ricca produzione musiva delle botteghe ostiensi dell’epoca di Adriano (117-138 d.C.).

Pannello 22 - Figura 3Particolare di un tritone dal mosaico di Scilla (C)

Vedi anche: