Domus del Ninfeo

Pannello 81b - Ubicazione

Questa ricca domus fu costruita nella seconda metà del IV secolo d.C. utilizzando lo spazio precedentemente occupato da due caseggiati degli inizi del II secolo d.C.

Pannello 81b - Figura 1Ricostruzione assonometrica del ninfeo
(P. Reali, M.G. Turco)

Vi si accede attraverso un cortile (A) che dava luce all’abitazione, impreziosito da un ninfeo marmoreo decorato con nicchie.

Pannello 81b - Figura 2Prospetto della facciata della sala B
(P. Aponte, M.G. Turco)

Sul cortile si apre mediante una trifora una vasta sala (B), decorata sul pavimento e sulle pareti da tarsie in opus sectile, conservate anche in altri ambienti della domus; percorrendo un corridoio porticato, si raggiungono gli ambienti più interni della casa.

Pannello 81b - Figura 3Dettaglo della decorazione in opus sectile della sala B Pannello 81b - Figura 4Dettaglo della decorazione in opus sectile della sala B

L’affaccio sul Decumano è valorizzato dalla presenza di un ampio vestibolo, suddiviso in due ambienti (C-D), originariamente decorati con pitture parietali con scene di vita agreste.

Pannello 81b - Figura 5Decorazione pittorica del vestibolo (C-D)
(Museo Ostiense)

Vedi anche: