I Marmi - Piazzola 14 - Breccia dorata, verde antico, fior di pesco, breccia di Sciro, serpentina moschinata, marmo bigio

Pannello 109 - Ubicazione

Sono qui esposti alcuni marmi rari e pregiati di origine italica, greca ed egiziana: un blocco in breccia dorata dalla Montagnola senese, due grandi blocchi in breccia di Sciro, provenienti dall’omonima isola, e un fusto di colonna in fior di pesco da Eretria, in Eubea.

Pannello 109 - Figura 1Campione di breccia dorata dalla Collezione Podesti
(Pensabene P., Bruno M. 1998)
Pannello 109 - Figura 2Campione di verde antico dalla Collezione Podesti
(Pensabene P., Bruno M. 1998)
Pannello 109 - Figura 3Campione di fior di pesco dalla Collezione Podesti
(Pensabene P., Bruno M. 1998)
Pannello 109 - Figura 4Campione di breccia di Sciro dalla Collezione Podesti
(Pensabene P., Bruno M. 1998)
Pannello 109 - Figura 5Campione di serpentina moschinata dalla Collezione Podesti
(Pensabene P., Bruno M. 1998)

Il lastrone di verde antico di Tessaglia e quello in serpentina moschinata dallo Uadi Attalah in Egitto sono resti di segagione di lastre marmoree, mentre il fusto sbozzato in marmo bigio di Lesbo con anelli incisi testimonia una fase intermedia del processo di lavorazione.

Pannello 109 - Figura 6Ostia, Domus di Via della Caupona. Tondo in serpentina moschinata nel pavimento tardo della piccola sala interna
(Bruno M. 2000)
Pannello 109 - Figura 7Rilievo della bottega di marmista con sega per tagliare le pietre in primo piano, dall’Isola Sacra
(Castellani S. 2002)

Pannello 109 - Figura 8Ricostruzione della sega idraulica per tagliare marmi nella bottega dei marmisti nelle case a pendio a Efeso
(Mangartz 2007)

Vedi anche: