Ostiensia - da schiavo a liberto

Il 19 20 maggio Ostia Antica ripropone la società romana vista con gli occhi degli ultimi

Essere sapienti non bastò loro ad evitare la schiavitù: gli scrittori Livio Andronico e Terenzio, come lo storico Polibio, dovettero attendere la meritata manumissio per vedersi riconosciuto lo status di liberto, figura spesso responsabile dell'istruzione da impartire alla prole dominicale

Meno fortunati dei colleghi intellettuali, altri schiavi dovevano provvedere all'igiene personale del dominus e dei suoi familiari e occuparsi di tutti i lavori più umili. Ma la competizione sociale tra i nuclei familiari più sofisticati scatenava la passione per l'acquisto di schiavi con propensioni artistiche: per poter vantare, con gli ospiti, danzatrici leggiadre, come quelle che allieteranno la domus della Fortuna Annonaria, a Ostia Antica, domenica 20 maggio

Dominus sempre pronto a tutelare il proprio investimento: sabato 19 e domenica 20 maggio medico e farmacista lo assisteranno per assicurargli un collaboratore sano prima dell'acquisto o per rimetterlo in sesto con medicamenti e strumenti chirurgici dopo ogni infortunio. Lo faranno ad Ostia Antica, in via di Diana, dove saranno ricreate le due botteghe, la farmacia fornita di unguenti e ingredienti naturali, e lo studio medico, con barelle e strumenti per tagliare, suturare, perforare, lavare e anestetizzare.

La vita degli ultimi, dalla condizione di schiavo a quella di liberto, sarà messa in scena a Ostia Antica per due giornate consecutive: sabato 19 e domenica 20. Una forma di apprendimento divertente che già domenica 13 ha attirato oltre mille turisti, a dir poco entusiasti (vedi il video del Parco archeologico di Ostia Antica).

Ecco l'elenco delle attività didattiche che, dal Capitolium al Foro, impegneranno 22 rievocatori scelti dall'associazione culturale Suadela per il Parco Archeologico di Ostia Antica.

Le situazioni riproposte dai rievocatori si svolgeranno proprio dove avvenivano duemila anni fa: tutto parte dalla grande asta dei nuovi arrivi, la vendita degli schiavi che doveva tenersi al centro di Ostia, nell'area del Foro:

  • Capitolium, spazio antistante la scalinata – Il mercato degli schiavi: Sarà messa in scena un’asta degli schiavi di cui sarà illustrata la diversa provenienza, le mansioni e le specialità di ognuno.
  • Domus della Fortuna Annonaria -  La schiavitù. Si tratta di una postazione didattica dedicata al mondo della schiavitù e al ruolo sociale che ricoprirono schiavi e liberti nella società romana.
  • Domus della Fortuna Annonaria – L’Igiene  personale. L’argomento verte sulle modalità in cui in epoca romana si provvedeva all’igiene personale con particolare riferimento a quegli schiavi domestici destinati a questo compito.
  • La Caserma dei Vigiles. Liberti al servizio del corpo dei Vigiles e ricostruzione delle tecniche d’intervento di soccorso e al mantenimento dell’ordine pubblico.
  • Caseggiato di Diana e Via della Casa di Diana: Medicina e farmacopea. Verrà ricreata un’officina di farmaci e verrà proposta la ricostruzione di un intervento secondo le tecniche di chirurgia  praticate all’epoca.

Le attività didattiche e divulgative si svolgeranno continuamente, dalle 10 alle 18, consentendo al pubblico di goderne in qualunque orario di visita; ad orari stabiliti, inoltre, sarà possibile assistere ad attività rievocative più articolate. Il programma dettagliato sarà distribuito all'entrata degli scavi di Ostia Antica e comprenderà: 

  • la manumissio o liberazione dello schiavo che acquista lo status di liberto (nella Domus della Fortuna Annnonaria);
  • mercato degli schiavi (Foro, di fronte al Capitolium);
  • castigo dello schiavo (Caserma dei Vigiles);
  • intervento medico (Via della Casa di Diana);
  • la saltatio, danza delle schiave (Domus della Fortuna Annonaria) SOLO DOMENICA 20 Maggio

Ostiensia - da schiavo a liberto